Visitare Venezia

Turismo Esperienziale a Venezia: un’emozione unica

Un’itinerario di turismo esperienziale a Venezia alla scoperta dei suoi angoli più caratteristici e della laguna Veneta, è un’occasione per vivere appieno l’emozione unica che solo Venezia può dare. Si può cominciare dal centro storico di Venezia con le sue calli, i ponti, le chiese, i musei, i palazzi signorili, il Ponte di Rialto, il Canal Grande, le Riviere, Le Fondamenta, i Sestrieri, etc., fino ad arrivare a Piazza San Marco, con la Basilica, il Campanile, il Palazzo Ducale, il Ponte dei Sospiri, la Madonna della Salute, etc. Continuando poi   si arriva ai Giardini della Biennale, a Sant’Elena e all’Arsenale.
Lungo il persorso si possono ammirare i bellissimi negozi, le antiche botteghe artigiane, i chioschi di souvenir, le bancarelle, oppure gustare qualche cicchetto nelle caratteristiche osterie e nei rinomati bacari, o godersi l’emozionante esperienza di un giro in gondola.

Prendendo i comodi vaporetti, si può  proseguire visitando la zona del Lido di Venezia, dove si svolge la famosa Mostra del Cinema, località molto frequentata d’estate, grazie alla spiaggia attrezzata con stabilimenti balneari. Inoltre sul lungomare si possono ammirare stupendi alberghi in stile liberty, magnifiche ville private, piccole darsene, etc.;  nell’incantevole frazione di San Nicolò,  si trova la Chiesa di San Nicolò di Mira del sedicesimo secolo, in cui è custodita la famosa campana che annunciò la vittoria della battaglia di Lepanto contro i turchi.

Come  tappe successive si può andare alla Giudecca, formata da 8 piccole isole collegate tra loro da una rete di ponti e ponticelli.  Nella frazione di San Massimo si può visitare la chiesa del Redentore e il Monastero delle Clarisse.

Poi si prosegue verso l’Isola di San Giorgio Maggiore, con la sua monumentale Basilica (che dal 1109 ospitò le reliquie di Santo Stefano). Qui sorge inoltre la famosa biblioteca della Longhena, con volumi antichi e preziosi di storia dell’arte, e il magnifico teatro verde.

Proseguire l’itinerario nella Laguna e consigliamo una tappa all’Isola di Murano, famosa in tutto il mondo per la lavorazione di vetri artistici, delle vere e proprie sculture forgiate con il fuoco. A Palazzo Giustiniani potrete ammirare il Museo dell’Arte Vetraia. Tra i monumenti più importanti di Murano ricordiamo la Chiesa dei Santi Maria e Donato, tra le più antiche della laguna, e la Chiesa di San Pietro Martire.

Dopo Murano si prosegue in direzione dell’Isola di Burano, famosa per la lavorazione di pizzi e merletti, testimoniata anche dal Museo del Merletto. Un luogo davvero suggestivo anche per via delle abitazioni variopinte dai colori accesi e sgargianti. Le case venivano dipinte in quel modo dalle donne che aspettavano il ritorno dei mariti marinai, che avrebbero dovuto riconoscere immediatamente la propria abitazione, anche da lontano, proprio grazie al colore caratteristico.

Proseguendo arriviamo all’Isola del Torcello, una perla della Laguna di Venezia. Da vedere la Chiesa di Santa Maria Assunta, ristrutturata nell’anno Mille. Il monumento più famoso dell’isola però è un altro: il Ponte del Diavolo, un piccolo ponte privo di sonde laterali.

A seguire si può fare una tappa in alcune isole minori, come l’Isola di Sant’Erasmo, con la sua Torre Massimiliana, e l’Isola di San Lazzaro degli Armeni.

Da Venezia, andando verso nord si può raggiungere il Litorale del Cavallino dove sono situati numerosi villaggi turistici e successivamente Jesolo Lido con la sua stupenda spiaggia, invece andando verso sud si raggiunge l’Isola di Pellestrina e Chioggia.